Skip navigation

Monthly Archives: marzo 2013

Notizia fresca fresca. Devo andare dallo psichiatra.

Il cipralex (escitalopram) che prendo ormai da tanto tempo non mi fa più effetto da un pò e anzi, non fa che accentuare la mia perenne stanchezza.

Come tutte le “prime volte” in questo contesto la cosa mi angoscia un tantino, anche se meno di prima perchè ormai ci sono abituata. Mi ritroverò a dover raccontare tutto daccapo ad una persona nuova e non è esattamente come andare a prendere un gelato.

D’altro canto sono anche impaziente perchè mi chiedo “sarà la volta buona?”, “riuscirà il nostro eroe nel rendere la sottoscritta una persona normale?” o meglio, “riuscirà la nostra eroina (cioè io) con l’aiuto di questo fantomatico dottore a riacquisire l’energia e la voglia di vivere di una persona normale?”.

Dottore ho voglia di star bene
voglio provare a non pensare piu’
hey dottore dottore non farmi cadere
non farmi cadere mai piu’
quanto mi verra a costare
stare bene e non soffrire piu’
fammi fammi provare a volare
prima di sparire e non tornare piu’
e voglio cogliere 1 fiore
voglio guardarlo finche’ non vedo piu’
e li voglio vedere il mio bene il mio male
il mio bene il mio male e di piu’
dottore dammi da star bene
dammi da sognare pensaci tu
e anche se nata male sono da salvare
non voglio scivolare piu’
fammi provare a gioire
a gioire come sai fare tu
fammi fammi provare ad amare
prima di dormire non svegliarmi piu’
voglio viaggiare e viaggiare
voglio viaggiare e non fermarmi piu’
hey dottore dottore togli il mio dolore
non voglio partire cosi’

Dichiarazione di cui spesso si abusa anche per le minime cose, e spesso 
soggetta ai commenti di disapprovazione dei moralisti di turno.
Ma io vi dico una cosa, anzi no, la dico a me stessa perchè lungi da me il 
volervi "contagiare“: la vita più che fare schifo, non ha proprio senso. 
E' solo un susseguirsi di fatica e situazioni spiacevoli senza uno scopo, 
senza un sollievo, senza un momento che faccia pensare che valga 
minimamente la pena affrontare tutto questo.

A tal proposito...



...ridiamo per non piangere.