Skip navigation

Monthly Archives: aprile 2013

rieccomi qui, dopo tanto tempo che latito da questo blog.

Non avevo voglia di scrivere perchè come al solito mi mancano le energie, e se ci sono, allora le impiego in qualcosa di più pressante tipo studiare, mantenere un briciolo di vita sociale, andare in università, etc…

Vi ricordate che dovevo andare dallo psichiatra per un cambio di farmaco antidepressivo, dato che il Cipralex (escitalopram) non mi faceva più un accidenti? Beh, alla fine sono andata e, sorpresa sorpresa…

si è scoperto che molto probabilmente soffro di SINDROME DA STANCHEZZA CRONICA POST-MONONUCLEOSI, e la depressione non è che una delle conseguenze di tale disturbo.

In pratica, da quando ho fatto la mononucleosi alla tenera età di 17 ANNI il mio organismo non si è ancora ripreso, e nonostante il virus se ne sia ormai bell’e che andato, il mio sistema immunitario sta continuando a combatterlo producendo anticorpi in quantità massicce (sarà per questo che non mi ammalo mai?).

Mi è rimasta particolarmente impressa una frase che mi ha detto la dottoressa: “a livello di stanchezza è come se avessi l’influenza perenne”. Insomma, avete presente quando vi viene l’influenza e rimanete a letto perchè vi sentite a pezzi, storditi, stanchi etc…? Beh, QUESTA E’ LA MIA NORMALITA’!

Notizia buona? NON SONO PAZZA!

Notizia (molto) cattiva: Non esiste ancora una cura per questa sindrome. A quanto pare nessuno se ne interessa nonostante, a detta della psichiatra, sia molto diffusa.

Secondo quanto mi è stato detto esiste solo una branca sperimentale della medicina chiamata Medicina di Regolazione, che cerca di curare questi disturbi con l’omeopatia, e che alcuni pazienti, a lungo andare ne han tratto beneficio.

Nel frattempo mi son stati prescritti altri antidepressivi: quello che sto prendendo ora si chiama Thymanax (o agomelatina). Dice che dovrebbe darmi un pò di energia, anche se per vedere i risultati ci vorranno almeno un paio di settimane.

Infatti al momento più che una gran sonnolenza che sopraggiunge a partire da mezz’ora dopo l’assunzione, non ho riscontrato altro. Anzi, in questi giorni mi sento sempre più zombie e apatica… 😦

Passerà prima o poi tutto questo?

Oggi è sabato. Un giorno che per me è come tutti gli altri.
Come il lunedì, come il martedì. Il mio stato d'animo non conosce 
weekend. Non conosce vacanze.
Mille cose che dovrei fare, zero voglia di farle.
E stasera si esce (e che culo aggiungerei!) quello che per molti è un 
momento di piacere, per me ormai è diventato un “dovere sociale”. 
Giusto per non finire ad  isolarmi completamente.
Cosa cazzo sto diventando?? Ormai una larva o un vegetale mi battono 
in vitalità...
Come facciano gli altri ad andare avanti, trovare le energie, avere 
iniziative, organizzare la propria vita, per me rimarrà sempre un mistero.
Anzi già che ci sono ve lo chiedo qui: Voi come fate? Cos'è che vi 
spinge ad alzarvi e a darvi da fare ogni mattina? Quali sono le bugie che 
vi raccontate per sopravvivere o le illusioni che vi create?