Skip navigation

Oggi è sabato. Un giorno che per me è come tutti gli altri.
Come il lunedì, come il martedì. Il mio stato d'animo non conosce 
weekend. Non conosce vacanze.
Mille cose che dovrei fare, zero voglia di farle.
E stasera si esce (e che culo aggiungerei!) quello che per molti è un 
momento di piacere, per me ormai è diventato un “dovere sociale”. 
Giusto per non finire ad  isolarmi completamente.
Cosa cazzo sto diventando?? Ormai una larva o un vegetale mi battono 
in vitalità...
Come facciano gli altri ad andare avanti, trovare le energie, avere 
iniziative, organizzare la propria vita, per me rimarrà sempre un mistero.
Anzi già che ci sono ve lo chiedo qui: Voi come fate? Cos'è che vi 
spinge ad alzarvi e a darvi da fare ogni mattina? Quali sono le bugie che 
vi raccontate per sopravvivere o le illusioni che vi create?
Annunci

4 Comments

  1. Purtroppo durante la notte sto un po’ meglio… quindi non sono più nello stato d’animo in cui mi potresti trovare domattina: in questo momento ti potrei dire che, slegati dal bisogno di SOPRAVVIVERE, di riuscire con le nostre forze a procurarci la dimora e il cibo (lavorare) , beh, di interessi ne avrei a bizzeffe.

    Ma ora sono terrorizzato.

    E questo ha cancellato tutto. Ogni cosa che mi interessava è diventata inutile. Ogni cosa la misuro con “ma può portare soldi? Interessa a qualcuno? Si vende? Piace? E’ alla moda?” … il vecchio me avrebbe detto “machiccazzosenesbatte! fai quello che vuoi, fai quello che ti piace, leggi quello che ti piace, suona cose vecchie, leggi cose stravecchie e passate di moda, sperimenta l’acqua calda, gioca a fare il pittore di una corrente morta 20 anni fa, fottitene e fai quello che ti pare nel tuo tempo libero!” …

    Ora tutto questo è sparito… ed è la paura a portarlo via. Il terrore, l’ansia. L’apatia … ora non riesco a spiegarla, per il motivo scritto all’inizio. L’apatia io non ce l’ho completamente… è ansia… senso di inadeguatezza. Ma se non ti fotte di niente DAVVERO… il senso di inadeguatezza non può esistere.

    Se sei completamente priva di interessi non puoi provare sofferenza. L’atarassia è – secondo alcuni – desiderabile: ciò che non desideri non può ferirti. Desiderare l’irrealizzabile è la principale fonte di infelicità.

    Ma se stai come sto io ragionare non serve a nulla: quando il tuo male ti prende la logica scompare, il terrore dipinge tutto di nero e ti paralizza, rendendo una cosa normale impossibile – e forse il tuo male colora ogni ragionamento immergendolo in una melassa opacizzante…

    Da dove viene il dovere sociale? Chi te lo impone? Se non ti interessa non dovresti sentire questo dovere. Se ti interessa hai ancora questo stimolo, invece. Quello che non ti interessa è adeguare il tuo standard a quello che presumi gli altri si aspettino da te.

    Qualcuno tanti anni fa mi disse che questo è mascherare il proprio senso di superiorità con la non-accettazione da parte degli altri. Ovvero siamo noi che siamo snob, ma ci sembra che “gli altri non ci accettino” … quando invece è a noi che non va bene nessuno. E’ così?

    Non lo so. Ti posso fare solo tanti auguri… e di trovare qualcuno che ti faccia RIDERE tantissimo. Io amo ancora ridere. Ma è davvero difficile che riesca a farlo sinceramente e con gusto.

    Auguroni.

    • C’è sempre una qualche speranza a cui ci aggrappiamo, come quella nel mio caso, che un giorno ritornerò ad essere una persona “normale” e con una soddisfacente vita sociale. Nel frattempo quindi evito di isolarmi completamente facendo piazza pulita di amici attorno a me. Anche perchè ho notato che, mio malgrado, a stare troppissimo da sola e chiusa in casa mi deprimo ancor di più e comincio a delirare.
      Riguardo al senso di inadeguatezza mio padre diceva sempre “poco se mi considero, molto se mi confronto”. In pratica, stando da soli si tende a confrontarsi con l’immagine ideale di sè stessi (o peggio, con la finta immagine che gli altri danno di sè sui social network) uscendone inevitabilmente come delle merde. Uscire e frequentare altra gente ti riporta a dimensioni “reali”.
      Il problema maggiore più che altro è vincere le paranoie e i sensi di inferiorità che ti tirano verso il non uscire, bidonare gli amici, etc… Se poi ci aggiungi anche le classiche fissazioni di noi donne tipo “non ho niente da mettermi”, “sono brutta”, “oggi peso mezzo chilo più del solito, lo noteranno TUTTI” etc… E se a coronare il tutto ci metti anke che io sono una “nata stanca”, capisci che alzare le chiappe e portarle fuori casa non è esattamente un’impresa facile.
      Alla fine, quella sera, le chiappe fuori di casa ce le ho portate, ed è stata pure una serata piacevole. Al contrario di ogni mia catastrofica previsione.
      Ma come hai detto tu… in certi momenti la logica scompare.
      Riguardo al ridere… Incredibile ma vero, il più delle volte son proprio io quella che fa ridere gli altri. Lo so che sembra assurdo che una depressacronica e negativa per vocazione come la sottoscritta riesca a far ridere la gente, ma tant’è… A volte mi vien pure la rabbia a pensare che riesco a rallegrare e far ridere gli altri ma con me stessa proprio non sono in grado.
      Grazie per esser passato di qui! 🙂
      Auguri anche a te! (soprattutto per il lavoro!)

      P.s. con calma ti risponderò anche agli altri commenti! 😉

        • cavallogolooso
        • Posted 6 maggio 2013 at 00:41
        • Permalink

        grazie a te.
        e il mio lato femminile esce anche per me in cose come “sono una merda” “sono vecchio” “non sono alla moda” …

        dimenticandomi che un tempo di NON essere alla moda e di vestirmi come andava a me me ne facevo un vanto.

        Ma dentro i vestiti c’era uno un po’ più carino e menefreghista.

        Buon tutto… ridi e fai ridere. Purché non ti si derida, MAI.

      • Mai e poi mai! Solo io ho il permesso di deridermi 😉


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: