Skip navigation

Vuota.

Mi sento totalmente vuota.

Come trascurata da un’entità superiore incaricata di distribuire la felicità.

Mai nulla di esaltante, mai nulla che dia quella carica e quell’entusiasmo di cui si ha bisogno per tirare avanti.

Solo cose che insabbiano ulteriormente il mio già scarso entusiasmo.

Pure il mio ultimo appiglio mi sta abbandonando. E’ ovvio. Perchè quando usi altre persone come appiglio, prima o poi finisce che ti lasciano cadere, o che molli tu la presa.

Mi sembra di essere circondata da persone inutili. Nessuno stimolo. Nessuno che riesca a smuovermi da questo stato d’animo di apatia.

O forse qualcuno ci sarebbe, ma sento che sta mollando la presa. Non per cattiveria, ma perchè ha altre priorità, e altre persone che ci si aggrappano che vengono prima di me in ordine d’importanza.

Perchè io alla fin fine non sono nessuno se non un nick dall’altra parte dello schermo, con qualche bella foto e qualche bella frase.

Le priorità sono altre. E a me restano solo i “forse”, i “magari un giorno” e tanti bei film mentali che probabilmente resteranno tali per sempre.

Annunci

45 Comments

  1. ciao, ti capisco… anch’io ho problemi relativi alla stanchezza cronica: volevo sapere come sta andando con i farmaci…. sembra che non risolvano molto, paroxetina e cipralex hanno l’effetto contrario
    a me quelli per la depressione fanno dormire di più… poi non sono per niente infelice, sono solo maledettamente stanco al punto che dormo come un bimbo di 5 anni 🙂
    tu hai gia provato modafinil o simili??

    • Ciao! Il cipralex l’ho sospeso perchè mi faceva dormire abbestia (12 ore al giorno!!!), ora sto prendendo il thymanax (agomelatina) e l’Efexor (venilafaxina) e come umore va meglio. Non so se il merito è dei farmaci o del fatto che sono da poco entrata in un periodo in cui sono meno “sotto pressione” del solito.
      La stanchezza c’è sempre ma va a giorni alterni, anche se ormai sono entrata nella mentalità “risparmio energetico”, quindi se una cosa non mi sembra super utile o super esaltante non la faccio e basta perchè la vedo come un inutile spreco di energia.
      Modafinil mai provato ma so che serve a non dormire.
      Sto prendendo dei farmaci omeopatici perchè è risultato da analisi del sangue ed ecografia alla tiroide che avevo la tiroidite di hashimoto, e i miei valori TSH si avvicinavano pericolosamente all’ipotiroidismo.
      Questi farmaci son serviti a rimettere a posto i valori, ma la stanchezza non se n’è andata ancora…
      La cosa peggiore è che spesso mi ritrovo in una situazione in cui o sono depressa ma non sono stanca, quindi dormo per “spegnere il cervello” o sono di buon umore ma stanca, quindi dormo per riposarmi. Non c’è scampo insomma!!!

      Il medico di ha fatto fare tutti gli accertamenti del caso? Perchè se mi dici che non hai problemi di depressione molto probabilmente non è questa la causa e gli psicofarmaci non servono a niente…

      Fammi sapere 🙂

        • Shera
        • Posted 6 ottobre 2013 at 17:01
        • Permalink

        La mia condizione di salute è ok: non hanno trovato problemi con le analisi e non ho altri sintomi.
        eheheh risparmio energetico 😉 Ti capisco è quello che faccio da anni ma non è una soluzione… arrivi al punto che vuoi vivere la tua vita almeno come gli altri.
        Tu però sei messa peggio di me 🙂 anche se la mia è una cosa che capita tutti i giorni rimango positivo sempre… hai provato meditazione o yoga?
        Io vorrei dormire sulle 8 ore al giorno, non di più, e non sentirmi stanco durante la giornata.

  2. efexor 150 mg al pomeriggio prima della pennica
    l’agomelatonina se te la passa qualcuno ma se la devi pagare non ne vale assolutamente la pena, puoi sostiruirla con melatonina a rilascio prolungato, ma ne devi prendere almeno 20, 50 mg, va bene quella del supermarket oppure la trovi sfusa su Arganiascorbile.it, poi compri sempre da li un chilo di ascorbato di sodio( vit C) poi la vit B3 in forma di acido nicotinico, inizia con 25 mg, altrimenti di da un effetto flush(come se ti venisse un’attacco di orticaria violento) poi la vit B12 fondamentale nelle crisi depressive.
    Devi fare mezz’ora di attività fisica al giorno pesistica o aerobica(o piscina), la puoi fare a casa, orari regolari, sveglia alle 7 appena alzata fai l’aerobica o che cavolo vuoi così il corpo capisce che ti sei svegliata, dopo fai colazione, cerca di eliminare il caffè e tutti gli stimolanti, nicotina, the, etc.
    Non bere alcolici, ogni volta che ti alcolizzi il tuo cervello, viene ribattuto come un mazzo di carte e resetti completamente gli effetti degli antidepressivi, scavandoti la fossa, senza considerare che ti sballa completamente il ritmo circadiano che invece devi regolarizzare come se fossi chiusa in clinica psichiatrica dove ti svegliano alle 5 di mattina e si va a nanna alle 22.
    Tu invece alle 22 prenderai i farmaci per dormire, non so cosa tu assuma ma il Dalmadorm più una bella botta di 100mg magari inizi con 50 di Trittico dovrebbero bastarti, quando inizi a sentirti completamente rinco è il momento di andare a ninna, ma the day after sveglia nuovamente alle 7, non farai nuovamente ginnastica, quella solo 3 volte(inizia con 10 minuti anche cinque lentamente arriverai a mezzora) tutte le endorfine gli oppiacei autogeni serotonina e noradrenalina che metterai in circolo con la ginnastica rimarranno in circolo bloccati nel rotto della tua cuffia encefalica dall’efexor, tutta roba buona auto prodotta.
    L’ipotiroidismo con la vitamina C se ne va a farsi benedire, inizia con un grammo la mattina e poi ripeti l’assunzione ogni 4 ore vedrai che botta di vita(ovvio che se compri la vitamina C brevettata e piena di eccipienti della farmacia ti costa più del valdoxan che è un farmaco inutile ormai i rappresentanti farmacoinculatori non lo presentano neanche più agli psichiatri).
    Poi devi trombare, molto, possibilmente con un professionista e non il primo impiegatuccio del piffero, gli artisti sanno trombare(non tuttti) non hanno mai lavorato in vita loro e si sono dedicati alla voragine con cui voi donne pensate 😉
    Non sei depressa, sei isterica, Jung quando iniziò ad applicare la psicoanalisi di Freud masturbava le sue pazienti, poi se le trombava quasi tutte, ed insieme alla cura psicoanalitica delle parole che non è la psicologia che non serve ad un cazzo ste poverette guarivano, hai un conflitto tra Es e super-io e le istanze che ti provengono dall’esterno ossia la realtà, quando dormiamo ritorniamo tutti nella nostra condizione naturale che è la follia, per questo quando ci si sveglia si compiono sempre gli stessi atti rituali(ognuno a i suoi) per ritornare nella cattività delle regole, nella realtà, a te sta realtà non ti piace i farmaci servono solo a mettere un tappo sul subcosciente, per questo non sogni, e per questo devi dormire. Tra l’altro la nostra realtà è fittizia, controllata dai media dalle multinazionali e tu sei un prosciutto appeso, una consumatrice produttrice di energia, una batteria umana come nel film Matrix, prima ti sveglierai prima ti libererai dall’immagine fittizia che questa società ti ha imposto che non è te, perchè tu non sei.

    Non è vero che noi abbiamo un corpo
    noi siamo un corpo in quanto noi; non siamo.
    G.Deleuze(filosofo poststrutturalista)

    Uno dei massimi esponenti dello strutturalismo fu Lacan, guardacaso, psicoanalista, prosecutore contemporaneo dell’opera di Freud.

    Tu m’hai amato.
    Nei begli occhi fermi

    luceva una blandizie femminina;

    tu civettavi con sottili schermi,
    tu volevi piacermi, Signorina;

    e più d’ogni conquista cittadina
    mi lusingò quel tuo voler piacermi!

    Unire la mia sorte alla tua sorte
    per sempre, nella casa centenaria!

    Ah! Con te, forse, piccole consorte
    vivace, trasparente come l’aria,
    rinnegherei la fede letteraria
    che fa la vita simile alla morte….

    Oh! Questa vita sterile, di sogno!
    Meglio la vita ruvida concreta
    del buon mercante inteso alla moneta,

    meglio andare sferzati dal bisogno,
    ma vivere di vita! Io mi vergogno
    sì, mi vergogno di essere poeta!

    Tu non fai versi. Tagli le camicie
    per tuo padre. Hai fatto la seconda
    classe, t’han detto che la terra è tonda,
    ma tu non credi… e non mediti Nietzsche…
    mi piaci. Mi faresti più felice

    d’un’intellettuale gemebonda…
    Tu ignori questo male che s’apprende
    in noi. Tu vivi i tuoi giorni modesti,
    tutta beata nelle tue faccende

    Mi piaci. Penso che leggendo questi
    miei versi tuoi, non mi comprenderesti,
    ed a me piace chi non mi comprende.

    Ed io non voglio più essere io!

    Non più l’esteta gelido, il sofista,
    ma vivere nel tuo borgo natio,
    ma vivere alla piccola conquista
    mercanteggiando placido, in oblio
    come tuo padre, come il farmacista…

    Ed io non voglio più essere io!

    Guido Gozzano

    • Grazie per il tuo commento, ma credo che ci sia un equivoco. Lo so che sono tante le patetiche persone che cadono in “depressione” per mancanza di partner sentimental-sessuali. Ma questo non è certo il mio caso. Ormai sono in questa condizione da parecchi anni, e da allora ho avuto qualche partner. Più o meno fissi, e più o meno esperti. Il sesso, se fatto bene, è un simpatico intermezzo che per il tempo della sua durata può far dimenticare i problemi. Ma una volta finito si ritorna al punto di partenza.

  3. ma lo devi fare 24 su 24, sempre a letto, partner fissi che significa, comunque la medicina ortomolecolare evidentemente è una cosa che non conosci l’uguale dicasi per l’omeopatia, i rimedi omeopatici fai da te non servono a nulla devi andare da un omeopata serio che ti analizza e trova il tuo rimedio costituzionale o di fondo, ognuno ha una sua costituzione omeopatica così su due piedi potrei spararti un calcarea sulphurica ma non sapendo come sei fatta fisicamente, quali sono le tue tendenze costituzionali, tipo ipotiroidismo anzichenò mestruazioni copiose o assenza delle stesse, eruzioni cutanee, facilità a prendere storte e tantissime altre cose, comunque non voglio invadere la tua privacy se non sono il benvenuto, a volte do l’impressione d’essere una persona ingombrante, un meteorite, ma in realtà, io non sono nonostante il cogito 😛

    • 24h su 24 7 giorni su 7 a letto mi sembra un pò poco pratica come cosa, e poi un solo partner dopo un pò sai cheppalle! 😀
      Riguardo alle cure omeopatiche ovviamente mi son state prescritte dalla specialista e qualche risultato a livello di valori della tiroide l’ho avuto…
      Non ti preoccupare, un parere esterno non può che essere utile 😉

  4. mi sento solo

  5. un solo partner? ma quanti ne vuoi scusa ma come parli!?

    • Parlo come una che dopo un pò si stufa e ha bisogno di cambiare. E non ho certo paura del giudizio degli altri.

      • ahahaha… ti senti giudicata, se parti dal presupposto che qualcuno potrebbe farlo

      • E’ovvio. C’è sempre qualcuno pronto a giudicarti, specie quando si toccano certi argomenti.

      • e chi è questa persona?

      • Diverse persone a me vicine

      • dimmi chi sono che le meno, così potrai avere tutti i partner che desideri ok?(tranne me)

      • Ma io faccio comunque quello che voglio! Non c’è bisogno di menare nessuno, anche perchè non cambierebbero idea nemmeno in punto di morte 😀

      • è perchè tu non sai che circostanze sono in grado di creare… non sai

  6. vedi che non sai neanche tu quello che vuoi? questo è il problema

  7. ti lascio con le persone a te vicine, io sono lontano, e faccio psicoanalisi solo di persona al massimo al tel, psicoanalisi tu non ne hai mai fatta 🙂 è evidente

    • Ahahahaha… è evidente da un paio di risposte che ti ho dato? Sei sicuro che quella che tu chiami “psicanalisi” non sia altro che un gran bel film mentale? 😛

      • purtroppo no è una tecnica avanzata cara hai mai sentito parlare di Lacan? la psicologia e la psichiatria sono delle bagianate, infatti come ben sai non funzionano, la seduta di psicanalisi crea il transfert certo ci vuole tempo per crearlo, ove lo psicanalista diventa te e tu diventi lui ed entra nella tua mente e trova quel sommerso solitamente infantile, nel tuo caso il complesso di Elettra, anche detto volgarmente l’invidia del pene, che è il corrispettivo del complesso di Edipo, la psicoanalisi è scienza la psicologia è una ciarlatanata, ti siedi davanti ad uno che magari è più confezionato di te e ti da gli stessi consigli che potrebbe darti la comare al balcone o tuo nonno, la psicoanalisi crea uno stato di semitrance, infatti è un’evoluzione dell’ipnosi… etc etc etc, negli anni 70 partivano da Milano, Bologna per andare a fare una seduta da Lacan, che era come avere un orgasmo, oggi in italia un grosso psicanalista è a Milano questo è il suo blog http://www.sciacchitano.it/default.html informati apri gl’occhi, tu puoi sapere.

  8. non sai neanche di cosa sto parlando ahahaha…. 😉 (ma chi è questo? eh.. sono uno che non è)

  9. Ciao 😀 ti ho nominata per il Liebester award 🙂 per info guarda sul mio Blog

  10. possibile che c’entri anche il tempo (meteo) ? Io ho avuto un attimo, e poi è bastato un nonnulla per tirarmi indietro, affossarmi… Sto tentando di riprendere.

    • Mah a dir la verità il post è stato scritto in un periodo di caldo e sole… O almeno dove sono io era così! Comunque un pochino influisce anche quello, infatti oggi è una tristezza infinita nonostante non abbia alcun motivo per essere triste :/

        • cavallogolooso
        • Posted 7 ottobre 2013 at 18:11
        • Permalink

        oggi fa schifo 😦
        ma tu hai il video e puoi chiamare chiunque e dirgli “ué, bello! guarda qua e impara!”

        eh? 🙂

        ok…

      • Ahaha si l’ho già fatto con chi potevo, continuerò a spargere il verbo nonostante il rischio di venire malinterpretata 😀

        • cavallogolooso
        • Posted 7 ottobre 2013 at 21:23
        • Permalink

        ma no!!! venendo ESATTAMENTE interpretata come proposta!!!!

        abbello, vieni a far praticaaaaaaaaaaaaa!

      • Ahahahahaha non son così sfacciata io u.u

        • cavallogolooso
        • Posted 7 ottobre 2013 at 21:57
        • Permalink

        siilo! 🙂

        eh, non sarai sfacciata solo per dire “lei non ha svolto un buon lavoro qui, eccole i suoi 40 euro e non si faccia più rivedere, il periodo di prova è finito”

        eh! 🙂

        ma anche per dire “VENCHINO SIORE E SSSIORIIIII”

        tirocinio gratuito! 🙂

        ;-P

      • Ahaha ok ora ci provo poi ti faccio sapere com’è andata!! Valgono anche i ragazzi già impegnati?? 😀

        • cavallogolooso
        • Posted 7 ottobre 2013 at 22:20
        • Permalink

        eh beh… si… ma come sei in autodifesa? se ti becca la morosa non so…

        magari vogliono fare una cosa a tre, ma magari no… eh!!!

        e poi tu? non so, ti piacciono le donne? boh!

        vedi come ti senti! 🙂

      • Ahahah non credo che la morosa sarebbe d’accordo, comunque sembra essere la metà di me quindi sono abbastanza tranquilla ahahah

        • cavallogolooso
        • Posted 8 ottobre 2013 at 09:07
        • Permalink

        ah, questo genere di calcolo non l’ho mai visto fare al gentil sesso, vedi? si impara sempre qualcosa 😉

      • E comunque mi limitavo a linkare il video… Quindi dovrebbe essere grata che linko al suo tipo cose istruttive, è lei che ci guadagna (in teoria). Se poi lui interpreta la cosa diversamente oh… è colpa sua, non mia!! 😀

        • cavallogolooso
        • Posted 8 ottobre 2013 at 09:07
        • Permalink

        furbacchietta 😉

      • Comunque non ha colto il riferimento quindi continuo a non aver nessuna colpa! 😀

        • cavallogolooso
        • Posted 8 ottobre 2013 at 19:55
        • Permalink

        🙂

  11. si il tempo centra profondamente i disturbi dell’umore, quando piove negli ospedali psichiatrici succede il bordello, in genere quando ci sono cambiamenti climatici così repentini come in questo periodo perdi la bussola. Se il giorno dopo pioverà nonostante il giorno prima c’è il sole io lo sento, con instabilità e nervosismo e letargia il giorno in cui inizia a piovere, nel senso se la pioggia diventasse una dimensione climatica stabile dopo un po t’abitueresti, sono i cambi che sbilanciano. Comunque la dimensione ideale è il sole, infatti l’esposizione al sole incrementa i livelli di vitamina D, serotonina etc. comunque visto che siete medicalizzati, un farmaco attivante, poco usato, infatti non ce l’hanno neanche nelle farmacie dei CSM, ed in farmacia lo devi ordinare è l’Edronax, la molecola è la reboxetina agisce selettivamente solo sulla noradrenalina e non ha tutti gli effetti collaterali degli SSRI, è così attivante che potrebbe anche non farvi dormire nei primi periodi d’utilizzo quindi d’abbinare ad una benzo la notte. La posologia è di 8 milligrammi al giorno 2 compresse da 4 una la mattina ed una la sera, molti assumono solo quella della mattina perchè quella della sera appunto attiva troppo, in tandem con l’efexor solitamente da dei risultati accettabili almeno per un certo periodo, come tutte le molecole brevettate dopo 6 mesi un anno non fanno più un cazzo, quindi magari è in quel periodo che devi risolvere un po di problemini, centrare e finalizzare gli obbiettivi(magari con uno psicanalista o se proprio volete rimanere nell’ambito della medicina la psicologia cognitivo comportamentale l’unico terapia psicologica che abbia qualche effetto terapeutico il resto sono ciarlatani).


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: