Skip navigation

Tag Archives: finzione

Arriva un momento nel corso della vita in cui ti accorgi, senza sapere come sia successo, di aver disimparato a vivere. Di aver dimenticato completamente i fondamenti di come si sta al mondo.

Ti senti come un bambino a cui hanno appena tolto le rotelline laterali della bicicletta.

Ti guardi attorno e vedi/senti gente che si affanna rincorrendo “cose”. Cose di cui tu, per quanto ti sforzi, proprio non riesci a vedere l’utilità. Ti sembrano tutti dei pazzi. Ma il vero pazzo in realtà sei tu. O almeno così sembra.

Allora decidi di adeguarti. Di fingere davanti agli altri che anche tu stai rincorrendo qualcosa. E quando la gente ti chiede informazioni su questo “qualcosa” rimani sul vago. “Sai… Faccio cose… Vedo gente…” ma senza fornire troppi dettagli. Anche perchè è impossibile fornire dettagli di qualcosa che non esiste.

Poi però quando gli altri non vedono ti fermi, dormi, rifletti, tiri il fiato, escogiti nuovi modi per portare avanti in modo credibile questa finzione e soprattutto ti chiedi cos’hai fatto di male nella tua vita precedente per esserti meritata un tale ruolo da outsider.